Un altro TAG fatto, per ora gli inviti si moltiplicano ed io non posso esimermi dal partecipare anche se con le mie tempistiche.

Questo sulla pizza ideato da Niente Panico è  particolare e complicato, spero di esserne stato all’altezza.

Iniziamo con le le regole:

  1. Usare l’immagine originale del Tag.
  2. Citarne l’ideatore (Niente Panico) e ringraziare chi vi ha nominato
  3. Raccontare che pizza scegliete, il perché, come la mangi e l’intreccio con la tua personalità.
  4. Taggare altri blogger

Innanzitutto ringrazio Oriana per avermi  nominato in questo golosissimo TAG, del resto chi è che non ama la pizza? E poi è una delle poche cose che ci rende fieri di essere italiani..

In verità, nonostante ne sia goloso, devo ammettere che difficilmente vado in pizzeria, in media mi può capitare sulle cinque volte l’anno, a volte, anche in questo caso molto di rado, mi capita di comprarla da asporto per gustarmela comodamente a casa, oppure, ed è la maggior parte delle volte,  usufruisco della pazienza e volontà di mia madre per mangiarne una fatta in casa. In ogni caso la tecnica è sempre quella, mangiarne una fetta alla volta, crosta compresa.

Quelle poche volte che vado in pizzeria, soprattutto se mi capita di andare in locali per me nuovi, cerco di scegliere una pizza della casa, quella che si allontana dai soliti cliché,quella che penso di non trovare negli altri locali e che al tempo stesso mi stuzzica, alla fine però mi ritrovo spesso a scegliere sempre la stessa, la capricciosa, che dalle mie parti è fatta con salsa, mozzarella, prosciutto cotto, funghi, wurstel, olio e origano (specifico gli ingredienti perché in giro per l’Italia mi è capitato di mangiare capricciose del tutto diverse).

In merito all’intreccio con la mia personalità…beh…non saprei…io non sono per niente un tipo capriccioso, tendo ad accontentarmi sempre di quello che ho, però forse posso dire anche che essendo una persona che  in ogni cosa che fa tende sempre prima a garantirsi una sicurezza, un paracadute nel caso che le cose non andassero come previsto, ed essendo anche uno che difficilmente cede a cambiamenti drastici e repentini,  tendo a scegliere questa pizza perchè rappresenta un porto sicuro: classica e con ingredienti comuni e affidabili, non si può sbagliare.

pizzac.png

E’ ora il momento delle nomine, ecco le mie:

Pensieri loquaci

I love capelli ricci

L’arca di Michy

Racconti dal passato

Opinionista per caso

Annunci