Era un bel po’ che non venivo nominato in un TAG, la cosa stava addirittura facendomi preoccupare finché ecco qui questo bel BLOGGER AWARD VERSATILE, alquanto gossipparo,  affibbiatomi direttamente dalla carissima Marta di Pensieri Loquaci. La ringrazio, ora posso dormire sonni più tranquilli. Ringrazio anche Violeta da cui ho avuto successivamente una nuova nomina.

Ecco le semplicissime regole:

  1. Ringrazia e indica chi ti ha nominato/a
  2. Nomina almeno 15 blogger
  3. Condividi sette fatti su di te.

Per una questione di praticità cambierò l’ordine dei punti 2 e 3 raccontando prima qualcosa di me e successivamente nominando 15 (sono davvero tanti però 15!) di voi.

Allora, cominciamo….

Uno

Inizierei col descrivere brevemente una mia particolarità caratteriale. Penso di non esagerare quando dico di essere affetto da una sindrome maniacale di natura ossessiva-compulsiva. Questo lato del mio carattere esce fuori soprattutto nell’atto di chiudere o spegnere determinate cose, ad esempio, quando esco di casa mi ritrovo a verificare ripetutamente di aver chiuso per bene la porta afferrando il pomolo esterno e tirandolo verso di me per varie volte. Stessa cosa per la porta del garage, dell’ufficio e con gli sportelli della macchina nella quale mi assicuro più volte anche di aver ben azionato il freno a mano. E poi, il gas l’ho spento? Le finestre le ho chiuse? Mi è capitato qualche volta anche di ritornare a casa dopo essere già fuori per fugare ogni minimo dubbio. E vogliamo mettere con l’ordine in casa? Tutto deve essere sistemato alla perfezione: i quadri devono essere appesi seguendo una certa precisa geometria, i libri  sistemati per altezza, autore ed edizione, i cd per artista ed anno di pubblicazione. E che non provino a spostare leggermente le mie coppe o i miei suppellettili, me ne accorgerei immediatamente. Beh, si, avete ragione, sante persone quelle che mi sopportano.

Due

Sono un grande appassionato di storia del novecento, non faccio che documentarmi, leggere libri, biografie, guardare documentari e film, parlarne. I miei argomenti preferiti sono nazismo, seconda guerra mondiale, e guerra fredda. Il mio personaggio storico preferito è invece JFK per il quale nutro un’autentica passione, non a caso il mio film preferito in assoluto è  JFK un caso ancora aperto, il capolavoro di Oliver Stone (ma di questo ve ne avevo già parlato in un vecchio TAG dedicato ai film).

Tre

Mi piace l’inverno, le atmosfere freddi e decadenti, guardare la pioggia cadere attraverso la finestra. Questo si rispecchia anche nei gusti personali: musicalmente amo la new wave, gruppi come i The Cure, Depeche Mode, Litfiba, Baustelle, Bluvertigo e altri che hanno come caratteristica un suono cupo e underground dominato dal basso e con testi malinconici e poetici;  il mio fumetto preferito è Dylan Dog, l’indagatore dell’incubo, molto dark anch’esso; per la scelta delle vacanze sono attratto quasi esclusivamente dai paesi freddi del nord Europa; odio la confusione (se non allo stadio o ad un concerto) ed il caldo; mi accorgo spesso di pensare in maniera totalmente differente rispetto alla maggior parte delle persone che mi circondano e, per concludere in bellezza, sono anche abbastanza ansioso e ipocondriaco.

Quattro

Ho un’autentica ed esagerata fobia per i topi. Al solo pensiero di vederne uno avvicinarsi rischio lo svenimento istantaneo. Non ci posso fare nulla, è più forte di me.

Cinque

Sono il tipico eterno indeciso, ho difficoltà nel fare una scelta, ho sempre bisogno di una spintarella per buttarmi. Quando però sono sicuro di una cosa allora sono un caterpillar, ho tra l’altro una mente molto organizzata ed analitica che mi permette di gestire al meglio ed in fretta ogni cosa che mi trovo davanti.

Sei

Odio la discoteca! Profondamente! In ogni sua forma. Non l’ho mai amata, figuratevi oggi con questa musica a mio avviso impossibile da ballare, un rumore anche alquanto fastidioso. Almeno negli anni 90 c’era una musica dance di tutto rispetto! Non amo ballare e soprattutto non amo questi luoghi in cui la personalità si annulla, dove non è possibile neanche poter scambiare una parola. Preferisco mille volte passare le serate estive in un lido, in spiaggia, con gli amici, sorseggiando un bel cocktail magari davanti ad un bel gruppo che allieta la serata con della buona musica.

Sette

Sono una buona forchetta. Adoro mangiare, soprattutto il pesce. Il mio piatto preferito sono gli spaghetti con le vongole (e non alle vongole, è diverso), però fatti da me non quelli che si mangiano al ristorante che nell’80% dei casi hanno il gusto di semplici e insignificanti spaghetti all’aglio (tra l’altro io l’aglio neanche lo metto). Non lesino comunque nemmeno una gran bella grigliata di carne e vado pazzo per il prezzemolo.

Dopo essermi sputtanato un pò sono adesso curioso di sentire le vostre confessioni, quindi nomino:

Ale&Vale

Giovanna’s travels

Travel & Marvel

I discorsi dell’ascensore

Julian Vlad

Il diario di carta

Racconti dal passato

Miriam’s version

Valeinperfection

L’arca di Michy

Pensieri sparsi di una psicopatica

Chiarachiarissima

I love capelli ricci

Non sono ipocondriaco

Ragazza dal cuore di ghiaccio  (ma non ci credo)

Annunci