Lo sono stati questi ultimi tre giorni, lo saranno i prossimi, in generale lo saranno soprattutto queste prossime settimane. E’ un periodo colmo di tensione, di attese, di ansia, di scadenze, di avvenimenti, ed io sto reagendo con una clamorosa apparente tranquillità esterna ma con un continuo nodo allo stomaco che forse è sintomo di una vicina esplosione emotiva. E’ paradossale il fatto che per buona parte dell’anno aspetti invano delle novità che poi si riversano invece addosso tutte contemporaneamente nei momenti meno opportuni. Non voglio dire nulla al momento, però sappiate che sembra che in ballo ci saranno il mio futuro lavorativo, un viaggio, un avvenimento importante e nuove opportunità che potrebbero rendermi felice e triste al contempo. Per ora ho pure difficoltà a scrivere, a leggere, a concentrarmi, ma vi spiegherò e racconterò ogni cosa al momento giusto, man mano che gli scenari andranno a delinearsi. Spero solo a metà novembre di chiudere questo periodo con un bel sorriso stampato in faccia. Auguratemi buona fortuna.

Annunci