Mr Peacock ha pensato bene di sfruttare uno dei suoi primi svolazzi per precipitare da chissà dove proprio sul balcone della mia ragazza, per sua fortuna giusto poco prima che lei casualmente vi si recasse.

Io non so se Mr Peacock, o più semplicemente Mr P., o meglio ancora più affettuosamente Wini, cercasse un’altra famiglia, sempre se ne abbia mai avuta una del resto, fatto sta che ora è diventato il suo  ”inseparabile” cagnolino.

Un cagnolino che quando la sente ritornare da lavoro subito le riserva una particolare melodia che ormai sappiamo riconoscere come: “Ben tornata! Prendimi che giochiamo”. E così una volta aperta la gabbietta lui si ferma in bilico sul bordo della porticina in attesa che la sua mano si avvicini e lui possa salirci su per iniziare lo show.

Tra le mani Mr Peacock fa mille cose: gioca con i bracciali, si accuccia per farsi accarezzare, gioca ad “acchiappa dito”,  quando è in vena fa anche delle piccole passeggiate sul braccio e se siamo fortunati possiamo assistere anche alla sua performance tutta personale, una sorta di breakdance col collo di una comicità bestiale che termina con un salto svolazzante fin sopra i capelli dove assume una posa in stile Mufasa sulla rupe dei re.

A Wini puoi anche parlare, lui ti ascolta attentamente, a volte ti fissa con quegli occhietti esilaranti, magari inclinando la testa,  altre volte invece si contorce tutto pulendosi il piumaggio dopo aver assunto le pose più ridicole.

Mr. Peacock è una specie di pappagallino. E’ un inseparabile? Non lo so, non lo abbiamo capito, neanche la proprietaria del negozio di animali è riuscita a stabilirne la razza con certezza. Sicuramente un veterinario saprebbe dirci di più a riguardo  ma al momento non ci sembra il caso, e non si ha neanche il tempo, tanto i suoi bisogni sono sempre quelli.

Le poche certezze che abbiamo  è che Wini va pazzo per le mele, adora stare a testa in giù,  è uno sporcaccione,  odia gli specchietti oppure semplicemente ama distruggerli, non lo abbiamo capito (stavolta Google ha toppato), ed è ancora piccolino, direi un pulcino, con alcune delle  sue natìe piume grigie sul petto che spesso fanno ancora capolino tra quel bel piumaggio di un bellissimo verde intenso e regolare.

Ho letto su internet che la sua vita media oscilla tra i dieci e i venti anni, vederlo crescere sarà curioso e divertente.

N.B. sono ben accetti consigli ed eventuali indicazioni sulla razza

img-20161014-wa0003

Annunci