Da un paio di settimane la mia famiglia si è allargata con l’ingresso di un nuovo componente.

E’ Yves, il coniglietto di mia sorella (il nome deriva dal celebre stilista francese  Yves Saint Laurent).

È un piccolo coniglietto nano razza testa di leone.

E’ davvero piccolo, ha solo un mese, ed è completamente nero, così nero che quando si accuccia sembra una massa informe. Spesso  si fa anche fatica a distinguere gli occhi, scuri anche loro, anche se spesso sembrano blu (e questo nerazzurro mi piace parecchio).

Non sporca assolutamente, rumori meno che niente, passa l’intero giorno a mangiare, bere e produrre piccole palline, anche loro nere (la sua pupù). Certe volte si stiracchia, altre comincia a saltare all’improvviso, più spesso sta tranquillo, immobile nel suo angolino preferito.  A volte  si pulisce con le zampette anteriori o si solleva su quelle posteriori per scrutare l’esterno della gabbia con quel naso sempre in azione, o, più frequentemente, per cibarsi di fieno.

Da pochissimi giorni ha imparato ad uscire da solo dalla gabbia per poi rientrare con un esilarante salto, non prima di aver esplorato ed annusato zone sempre più vaste della cucina, correndo e saltellando con sempre maggiore sicurezza.

E’ una buona compagnia, dolce,  discreta ma simpatica.

Ha conquistato tutti.

img-20161128-wa0003

Annunci