tsundoku

Questo TAG mi ha aperto un mondo e ringrazio BloodiIvy per questo. E’ davvero una figata questa dei termini giapponesi che sono intraducibili in italiano perché racchiudono un’intera frase o meglio un’intera condizione complessa che non è riconducibile ad un concetto italiano se non attraverso una precisa spiegazione. Ho passato i dieci minuti successivi alla conoscenza del TAG ad informarmi su internet e ho trovato un bel po’ di materiale, aspettatevi un bel post su questo argomento prima o poi. Intanto soffermiamoci sull’argomento di questo TAG ovvero sul termine giapponese Tsundoku  cioè quelle persone che acquistano libri senza aspettare di aver letto quelli che hanno già a casa, impilandoli uno sull’altro e lasciandoli quindi in attesa.  Nel senso più ampio del termine Tsundoku indica anche chi ha lasciato a metà un libro per iniziarne un altro, chi legge più libri contemporaneamente, chi rilegge gli stessi libri. Caspita!!! Che genialata di TAG! Sembra essere stato creato proprio per me!

In passato ero solito acquistare on-line decine di libri alla volta nel giro di soli pochi mesi. Questo potevo farlo soprattutto per due motivi: la mia condizione economica piuttosto rosea e le offerte davvero irrinunciabili dei  vari siti. Adesso non ho più quella disponibilità, il governo, che investe nella cultura degli italiani, ha proibito (non so per quale motivo, anzi si penso di saperlo) quelle vantaggiose offerte sui libri (però condona miliardi di tasse ai produttori di videopoker e robe simili, che schifo!), e lo spazio a disposizione in casa inizia davvero a scarseggiare. Nonostante questo però rimango ancora un Tsundoku, e questo anche perché continuo a preferire i vecchi e cari formati cartacei al moderno ebook.

Ma ecco le regole di questo TAG:

  • Usa l’immagine del TAG
  • Citane il creatore e chi ti ha nominato
  • Rispondi alle domande
  • Tagga qualche blog

Le domande sono:

1)Un libro che hai comperato ma che devi ancora iniziare a leggere

2)Un libro che stai rileggendo perché ti è piaciuto

3)Un libro che leggi per studio o per voler approfondire un argomento

BloodyIvy l’ho già ringraziata, passiamo ora alle risposte.

Essendo, come ripeto, un gran Tsundoku vado a elencarvi i libri che ho già acquistato e che aspettando di essere letti  stanno lì tranquilli sopra la mensola: L’arte della guerra (SUN TZU); Pulp (Bukowski);  Da Don Giovanni a Hegel (A. Ciarla); Tutti i raccontii (E. A. Poe); Nel segno della pecora (Murakami);  I pilastri della terra (K. Follett);  Lettere (John Fante); Vita di Paese (Torre); Ragione e sentimento (Austen). Sappiate che erano molti di più, sono arrivato anche ad averne più di trenta!

Al momento sto leggendo ben tre libri: La grande fame (J. Fante), Rock Bazar (M. Cotto) e Revival (S. King) quest’ultimo in inglese (fermo da un bel po’). Tutti e tre sono libri nuovi per me. E’ mia intenzione però, una volta finiti questi (compresi quelli della risposta precedente) cominciare a rileggerne molti di quelli già letti. In realtà vorrei prima comprarne un altro paio, due che mi stuzzicano un po’, vi farò sapere.

Tutti i libri di critica storica del 900. E il già citato Da Don Giovanni a Hegel  per dare finalmente un significato ai testi del duo Battisti-Panella.

Nomino:

Kikkakonekka

Caduta fuori dal tempo

Iris&Periplo

Le parole di Paola

Pensieri loquaci

Almeno tu

 

Annunci