Questo è il mio terzo serio tentativo di portare avanti un blog.

Il primo, su Libero (ed è ancora lì), risale più o meno al 2005 e, vi dirò, ha avuto anche un certo seguito tra i miei conoscenti, grazie soprattutto alle tanto attese pagelle del mese in cui ho appioppato voti ad amici e accadimenti, da 1 a 10.

Successivamente ho sfruttato  il mio account MSN per creare il mio personale My Space. Lì l’esperienza è stata ancora migliore con un blog molto attivo e intenso, pieno di tormenti e di domande, di foto e di vita vissuta. Lo ricordo con grande affetto, e maledizione a MSN che ha pensato bene di eliminarlo senza avvisare, senza  darmi neanche il tempo di salvare il tutto.

Infine, dopo varie prove andate presto a vuoto, ecco il mio terzo blog, questo, il cui  titolo prende ispirazione da un monologo del sergente Lo Russo (Diego Abatantuono) nel  film Mediterraneo,  quando, in un clima da ultimo giorno di vacanze, confessa  i suoi sogni e le sue intenzioni future.

Una vita non basta!

Ma Perché?

Ritrovo molto del mio essere in questa frase.  Ci ho pensato molto, soprattutto  in questo ultimo anno molto particolare che ha messo a dura prova la mia pazienza e che ha visto di colpo svanire tutte le mie certezze. Ho dovuto, e devo ancora, pensare a reinventarmi e a come farlo, ma soprattutto a dove farlo. Osservo le vite dei miei amici, una diversa dall’altra, una più coraggiosa o soddisfacente dell’altra (secondo il mio metro che può essere più o meno condivisibile), e cerco di capire in quale posizione di questa personale quanto forse assurda e inutile classifica posizionare la mia. E’ un modo come un altro per tirare le somme. Il problema è che io non mi accontento, ho sempre bisogno di fare, pensare, vedere cose nuove, ho un’ insaziabile sete di conoscenza che mi spinge a cimentarmi in attività sempre diverse. Io ho bisogno di vivere vite differenti! Mi piacerebbe stare sempre in giro, o trasferirmi definitivamente all’estero, ma allo stesso tempo  mi piacerebbe continuare a vivere qui dove ho sempre vissuto. Mi piacerebbe essere un professore di storia, un imprenditore, un dirigente sportivo di un’importante squadra di calcio, lavorare  nell’editoria, nel turismo  o in chissà quale altro settore. Ma più di tutto mi sarebbe piaciuto molto fare l’Erasmus, una mancanza questa che non ho più la possibilità di colmare. Ecco perché quindi penso che una vita non basti. Ci sono troppe cose da fare, troppe persone da conoscere, troppi luoghi da vivere.

Ma torniamo al mio blog, cosa ci troverete?

Le differenze rispetto ai precedenti saranno notevoli. Ne è passata di acqua sotto i ponti e molte cose sono cambiate, io sono cambiato. E’ cambiato il mio modo di scrivere, di approcciarmi, ma soprattutto ho sulle spalle quasi dieci anni in più di vita parecchio intensa, con tante esperienze e tanti aneddoti anche spiritosi che penso di poter raccontare. Parlerò molto di libri, di viaggi e di musica e parlerò un poco anche di me tenendo però un basso profilo ed un discreto anonimato. Sarà un blog ben diverso dal modello ideale che ho io di blog, molto più schematico e meno passionale, ma spero che vi sia lo stesso di compagnia, o vi sia utile in qualche contesto, in fondo sono qui anche per voi.

——————————————————————————————————————————

I testi, le parole e le foto contenuti nel blog sono di proprietà esclusiva dell’autore. Per quanto riguarda testi, canzoni e parole di altri autori è sempre riportata la citazione. Alcune immagini sono tratte dal web, valutate quindi di pubblico dominio e alcune sono state successivamente modificate. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario a tale pubblicazione, segnalino il dissenso all’autore che provvederà all’immediata rimozione. Legge 633/41 art. 70 comma 1: “Il riassunto, la citazione o la riproduzione di brani o di parti di opera, per scopi di critica, di discussione ed anche di insegnamento, sono liberi nei limiti giustificati da tali finalità e purchè non costituiscano concorrenza alla utilizzazione economica dell’opera.” In italiano: i testi delle canzoni e/o poesie e/o racconti ecc. che trovate su questo blog possono essere utilizzati solo ed esclusivamente per uso personale o di discussione. La legge completa la potete reperire sul sito della SIAE.